Il meglio é servito
MioLink.com - il meglio del web é servito
Tutto per tutti

  Home MioLink.com Home  Carte di credito Carte Credito  Blocco Bancomat Blocco Carta Credito  Mutuo e finanziamenti Mutuo e Finanziamenti  Banca d'italia, BCE, CONSOB Banca  Banche on line Banche online  Convertitore cambio valuta - Codice IBAN Cambio valuta  Tasso usura TAEG - TAN - ISC Tasso Interesse Legale  Tassi banche centrali Tasso di Riferimento

Tasso Interesse Legale

Tasso interesse legale, tassi per transazioni commerciali, tasso di usura, tasso inflazione programmata, TAEG tasso effettivo globale

Visita anche:   Tasso di riferimento     e     Cambio valuta

Tasso di interesse legale Tasso d'interesse legale
Tasso interesse Sulla base del Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2010 il tasso degli interessi legali di cui all'art. 1284 del codice civile e fissato al:
- 1.5 % in ragione d'anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2011.
Si consideri tuttavia che l'art. 1284 c.c. dispone che, in caso il Ministro del Tesoro non provveda con nuove disposizioni entro il 15 dicembre, il tasso dell'interesse legale rimane invariato anche per l'anno successivo.

TABELLA TASSI INTERESSE LEGALE

Dal
Al
% Tasso
Legge
01.01.2001
31.12.2001
3,5
D.M. 11 dicembre 2000
01.01.2002
31.12.2003
3,0
D.M. 11 dicembre 2001
01.01.2004
31.12.2007
2,5
D.M. 01 dicembre 2003
01.01.2008
31.12.2009
3,0
D.M. 12 dicembre 2007
01.01.2010
31.12.2010
1,0
D.M. 04 dicembre 2009
01.01.2011
nuovo D.M.
1,5
D.M. 15 dicembre 2010

TABELLA TASSI INFLAZIONE PROGRAMMATA
Tassi tratti dal Documento di Programmazione Economica e Finanziaria DPEF

  2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013
DPEF 2005-2008 1,6 1,5 1,4 1,4 - - - - -
DPEF 2006-2009 - 1,7 1,7 1,6 1,6 - - - -
DPEF 2007-2011 -   2,0 1,7 1,5 1,5 1,5 - -
DPEF 2008-2011 - - - 1,7 1,5 1,5 1,5 - -
DPEF 2009-2013 - - - - 1,5 1,5 1,5 1,5 1,5
DPEF 2010-2013 - - - - - 1,5 1,5 1,5 1,5

Tasso d'interesse per transazioni commerciali Tasso d'interesse per transazioni commerciali
Interessi commerciali L'art. 5 del D.Lgs. n. 231 del 9 ottobre 2002 recita quanto segue:

 - 1. Salvo diverso accordo tra le parti, il saggio degli interessi, ai fini del presente decreto, e' determinato in misura pari al saggio d'interesse del principale strumento di rifinanziamento della Banca centrale europea applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuata il primo giorno di calendario del semestre in questione, maggiorato di sette punti percentuali. Il saggio di riferimento in vigore il primo giorno lavorativo della Banca centrale europea del semestre in questione si applica per i successivi sei mesi..

 - 2. Il Ministero dell'economia e delle finanze da' notizia del saggio di cui al comma 1, al netto della maggiorazione ivi prevista, curandone la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana nel quinto giorno lavorativo di ciascun semestre solare.

Dunque ai sensi dell’articolo 5, comma 2, del D. lgs. 9 ottobre 2002, n. 231 il Dipartimento del Tesoro ha comunicato che per il periodo 1° luglio - 31 dicembre 2011 il saggio d’interesse di cui al comma 1 dello stesso articolo, al netto della maggiorazione ivi prevista, è pari all’1,25%.

Ne consegue che (salvo diverso accordo delle parti) il massimo tasso di interesse applicabile (aggiungendo la maggiorazione prevista) alle transazioni commerciali, dal 1° luglio al 31 dicembre 2011 è: 8,25%
Per chi desidera la serie storica dei tassi può visitare questa pagina del Dipartimento del Tesoro

Tasso d'interesse Globale Che cosa è il TAEG?
Totò amava dire "E' la somma che fa il totale", non lo sapeva, ma applicava il TAEG, ovvero il Tasso Effettivo Globale, che è appunto l'incidenza di tutti gli elementi che influiscono sul costo effettivo di un finanziamento. Quindi il TAEG comprende il TAN (Tasso Annuo Nominale) + tutte le ulteriori e eventuaqli spese. Per i contratti di mutuo si parla di ISC Indicatore Sintetico di Costo il termine ma in pratica agisce come il TAEG, ovvero come Totò.
Morale: Quando vedi manifesti con scritto in caratteri cubitali TASSO 0%, fai come Totò, vai a cercare il TAEG è in genere scritto in piccolo, oppure calcola il TAEG da solo.

Tasso usurario Tasso d'usura
Usuraio - tasso usura Ai sensi dell'art. 2 della Legge n. 108/1996 il tasso usurario, prima del 14 maggio 2011, veniva stabilito sulla base del Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) rilevato dalla Banca d'Italia, aumentato della metà. Il tasso d'interesse era quindi considerato dalla legge usurario, se superava TEGM, maggiorato della metà.
Esempio: se il TEGM era 8 si aumentava della metà del TEGM, ovvero 4 e si otteneva 12.
dunque secondo il nostro esempio, era considerato tasso usurario, ogni tasso superiore al 12%.
Come si calcola il Tasso di usura oggi?
Con l'art. 8, comma d, del decreto legge n. 70 del 13 maggio 2011, pubblicato sulla G.U. del 13 maggio 2011, n.110, è stato modificato il metodo di calcolo "tasso di usura" (chiamato anche tasso di soglia). Pertanto a partire dal 14 maggio 2011 il tasso di usura è calcolato, sommando al TEGM un quarto del TEGM e aggiungendo quattro punti percentuali.
Esempio: se il TEGM è 8, si aumenta di un quarto, ovvero 2 e si aggiungono 4 punti, ottenendo 14%
Dunque, oggi, secondo il nostro esempio, potrebbe essere punito ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 644 del codice penale, chi supera la soglia di usura del 14%.
Come si comprende dagli esempi riportati, secondo il nuovo decreto, con valori del TEGM bassi, la soglia del tasso di usura è stata in pratica innalzata. Occorre infatti che il TEGM superi il 16% perchè il consumatore, possa trarre vantaggi dalla nuova normativa.
Come posso conoscere il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)?
Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) è rilevato dalla Banca d'Italia e la stessa lo mette a disposizione a partire da questa pagina