Il meglio é servito
MioLink.com - il meglio del web é servito
Tutto per tutti

  Home MioLink.com Home  Carte di credito Carte Credito  Blocco Bancomat Blocco Carta Credito  Mutuo e finanziamenti Mutuo e Finanziamenti  Banca d'italia, BCE, CONSOB Banca  Banche on line Banche online  Convertitore cambio valuta - Codice IBAN Cambio valuta  Tasso usura TAEG - TAN - ISC Tasso Interesse Legale  Tassi banche centrali Tasso di Riferimento

MUTUO e FINANZIAMENTI

Per ottenere un mutuo o un finanziamento conveniente occorre conoscere le informazioni necessarie per risparmiare e ottenere bassi tassi d'interesse

Info finanziamento Che cosa si intende per finanziamento?
Cos'è un finanziamento? Il finanziamento o prestito o credito, é l'operazione mediante la quale un soggetto realizza la provvista di mezzi finanziari necessari alla realizzazione dei propri bisogni.
Per saperne di più vai su FINANZIAMENTO

Mutuo by MioLink.com Che cosa é un mutuo?
Il mutuo é un finanziamento, mediante il quale viene trasferito del denaro, da un soggetto chiamato "mutuante" ad altro soggetto detto "mutuario", il quale ha l'obbligo di restituire, generalmente con ulteriori oneri (interessi), il denaro ricevuto entro un periodo stabilito di tempo (da 5 a 30 anni). Il mutuo è chiamato anche “mutuo ipotecario” perché il pagamento delle rate è garantito da ipoteca su immobile

Contratto di finanziamento e mutuo Contratto di finanziamento e di mutuo.
Tutti i finanziamenti vengono stipulati mediante un contratto tra le parti, ma l'atto di concessione del mutuo deve essere pubblico, ovvero deve essere stipulato davanti ad un notaio, in quanto dovrà essere iscritta ipoteca sull'immobile e il contratto dovrà avere il requisito di "titolo esecutivo".

Ipoteca L'Ipoteca nelle pratiche di mutuo.
L'ipoteca é una delle garanzie richieste per ottenere un mutuo e comprende quattro elementi essenziali:
Il titolo nell'ipoteca il "titolo" (il contratto di finanziamento);
l'iscrizione nell'ipoteca l' "iscrizione";
il bene immobile nell'ipoteca il "bene immobile";
il credito nell'ipoteca il "credito da garantire".
L'ipoteca attribuisce diritti al mutuante che valgono a tutelarlo contro eventuali insolvenze del mutuario. L'oggetto dell'ipoteca (generalmente un bene immobile) viene quindi iscritto nei pubblici registri, ma rimane in godimento del proprietario. L'ipoteca é indivisibile, ovvero copre l'intero bene oggetto di essa, comprese le pertinenze. I diritti che il soggetto mutuante acquisisce con l'ipoteca, a garanzia del credito, sono:  
diritti del mutuante diritto di espropriare, a garanzia del credito, i beni vincolati;
diritti del mutuante essere soddisfatto per primo in caso che l'immobile sia venduto.
Le Banche richiedono che l'iscrizione ipotecaria preceda l'erogazione del denaro, il quale, in attesa, é messo in un deposito cauzionale. Il contratto di mutuo comunque si perfeziona con l'erogazione del denaro.

titolo esecutivo Che cosa significa Titolo Esecutivo?
Il contratto pubblico di mutuo è un "titolo esecutivo" nel senso che se il debitore non adempie ai suoi obblighi, non è necessaria una sentenza di condanna, ma é sufficiente, per l'esecuzione del contratto, semplicemente l'esibizione del contratto.

Che cosa occorre per ottenere un mutuo Le garanzie richieste per ottenere un mutuo
Per ottenere un mutuo, è necessario dimostrare di essere in grado di restituire nel tempo la somma dovuta e dare delle garanzie. L'ipoteca è in genere la garanzia più richiesta, tuttavia ci sono altre garanzie, come il Mandato di Credito. la Fideiussione e l'Avallo con le quali il soggetto che le sottoscrive si impegna ad adempiere se il mutuatario non paga il debito. Ci sono inoltre altre garanzie reali come il Pegno, l'Ipoteca ed il Privilegio con le quali vengono messi a garanzia determinati beni vincolati a favore del creditore. Tali beni vengono quindi esclusi da eventuali azioni da parte di altri creditori.

pagamento rate L'importanza della puntualità nel pagamento delle rate?
Il capitale erogato dal mutuante viene generalmente restituito con gli interessi dal mutuario mediante rate. Ogni rata, che può essere mensile, trimestrale, semestrale ecc. contiene quindi parte del capitale e degli interessi.  Il puntuale pagamento della rata assume grande importanza nella vita del mutuo, poiché il ritardato o il mancato pagamento fa scattare l'applicazione degli "interessi di mora" ed inoltre il mutuante può invocare, nel caso di numerosi ritardi, la risoluzione del contratto.

Tipi di mutuo Quante tipologie di mutuo ci sono?
In genere il tasso d'interesse applicato al mutuo, determina la tipologia e quindi su questa base ci possono essere varie tipologie, tra le quali:
Mutuo con tasso fisso Mutuo a tasso fisso - l'importo della rata non varia durante tutta la durata del prestito.
Mutuo con tasso variabile Mutuo a tasso variabile - l'importo della rata varia sulla base di quanto stabilito nel contratto.
Mutuo con tasso misto Mutuo misto - é prevista l'applicazione in tempi stabiliti, sia del tasso fisso che del tasso variabile.
Mutuo a tasso d'ingresso Mutuo con tasso d'ingresso - é previsto per un breve tempo iniziale un tasso agevolato, poi si applica il tasso fisso e/o variabile.

Dal punto di vista delle garanzie i mutui si possono dividere in:
Mutuo chirografario Chirografario - non è assistito da alcuna garanzia;
Mutuo ipotecario Ipotecario - è assistito da una garanzia ipotecaria;
Mutuo pignoratizio Pignoratizio - è assistito da un pegno.

I documenti necessari per richiedere un mutuo Quali sono i documenti per ottenere un mutuo?
Come abbiamo già detto, chi richiede un mutuo deve dimostrare a chi eroga il denaro di essere in grado di poter restituire l'importo ottenuto nel tempo stabilito. Ovviamente ogni banca o simile ha le sue procedure, tuttavia i documenti o i requisiti più richiesti sono:
Dati anagrafici autocertificazione attestante la cittadinanza, la nascita e lo stato civile;
fascia di età per ottenere un mutuo avere un età superiore a 18 anni e un'età massima stabilita dal mutuante (comunque quasi tutti accettano età inferiori a 60 anni);
reddito per ottenere un mutuo copia di un modello di dichiarazione del reddito;
Busta paga per ottenere un mutuo originale della busta paga;
Iscrizione alla Camera di Commercio o all'albo i lavoratori autonomi forniranno estratto della C.C.I.A (Camera Commercio Industria e Artigianato), mentre i professionisti forniranno attestato iscrizione all'albo;
Compromesso per ottenere un Mutuo copia del preliminare di vendita, detto anche compromesso o promessa di vendita;
Mutuo by MioLink.com copia dei documenti che attestano la proprietà dell'immobile, ovvero la provenienza;
Mutuo by MioLink.com planimetrie dell'immobile.

spese mutuo Quali sono le spese per ottenere un mutuo?
Le spese che maggiormente ricorrono nel mutuo sono:
Spese per istruire la domanda di mutuo spese per istruire la domanda di finanziamento e per valutare anche tramite accertamenti l'effettiva capacità di rimborso del richiedente. Esse oscillano tra 0,1 e 0,6 % dell'importo oggetto del finanziamento;
Spese per perizia immobile spese per accertare, tramite perizia, il valore reale del bene dato in garanzia;
Spese per interessi spese stabilite dal tasso d'interesse e da eventuali interessi di mora, per ritardato pagamento;
Spese notaio spese notarili;
Spesse incasso rata spese d'incasso per ogni rata del mutuo;
spese determinate dall'imposta sostitutiva o quelle dell'imposta ipotecaria;
Spese vassicurazione incendio spese dell'assicurazione contro l'incendio.

Importo massimo erogato in un mutuo Qual'é l'importo massimo finanziabile?
Il limite di finanziabilità é in genere pari all'80% del valore dei beni ipotecati. Tuttavia ci sono delle eccezioni e ovviamente se vengono date adeguate garanzie, il limite massimo può salire e probabilmente si spende anche qualcosa di più.

Che rata scegliere in un mutuo Quale rata scegliere per un mutuo?
Questa è la prima domanda al quale occorre rispondere, prima di scegliere un mutuo e la sua durata. Dunque valutare attentamente i propri redditi, le proprie spese (presenti e future) e gli eventuali possibili imprevisti. Un buon metodo è quello di scegliere una rata che non supera un terzo del reddito disponibile, in modo da poter far fronte, anche se con molte difficoltà a (malattie, infortuni, licenziamenti, ecc.)

spread Che cosa è lo spread?
Ogni intermediario (banche o simili) aggiunge al tasso di riferimento una maggiorazione chiamata "spread". Pertanto il tasso d'interesse in un mutuo è determinato dalla somma del tasso di riferimento e dello "spread". Detto questo, ricordarsi che per confrontare i mutui proposti da vari intermediari, vale la massima di Totò, che diceva: "E' la somma che fa il totale". Dunque sommate sempre ogni voce di spesa, fate i totali e confrontate.

Il tempo per ottenere un mutuo Quanto tempo occorre per ottenere un mutuo?
I tempi per ottenere il mutuo a partire dalla presentazione della documentazione all'erogazione della somma girano intorno ai 45 - 60 gg e sono scanditi dalle seguenti fasi:
presentazione documenti presentazione dei documenti;
esame documenti esame documenti con valutazione del reddito;
perizia tecnica e relazione notarile perizia tecnica e relazione notarile;
delibera finale sulla concessione del finanziamento delibera finale sulla concessione del finanziamento;
firma contratto firma contratto (il notaio può essere scelto dal cliente);
erogazione del mutuo erogazione del mutuo.